URBAN JUNGLE BLOGGERS Ottobre 2016

C’è una novità in casa Urban Jungle questo mese! Igor e Judith hanno infatti pensato di cambiare qualcosina per permettere alle nostre foto di essere ancora più interessanti e così da oggi inauguriamo gli still life!

Non ho ancora ben chiaro con quanta regolarità questo genere fotografico ci, e vi, verrà proposto, ma si ripresenterà in futuro e ogniqualvolta con un tema diverso.

Il tema di questo mese è… (momento suspance)il deserto.

There is a news at Urban Jungle house this month. Igor and Judith have changed something to allow our photos to be more interesting, so today we inaugurate the still life!

unnamed

E così mi sono cimentata per la prima volta nell’allestimento di uno still life. All’inizio, devo ammetterlo, ero parecchio in crisi. Come si compone uno still life? Che cosa ci metto? Non avevo nessuna idea…

Non dimentichiamo che le piante rimangono comunque l’elemento principale! Ho così preso la mia piantina grassa che per via di un brutto vaso era relegata in un angolo dimenticato di casa. Ho rimediato al vaso con un sacchetto per il pane e un filo di spago e ora, che lo still life è stato smontato, la mia piantina è in bella mostra sulla mensola della sala.

E come potevo rendere giustizia al tema del mese però? Ho pensato all’Africa e con essa alle varie popolazioni che ci vivono. A tutti quegli oggetti che in genere si utilizzano per arredare una casa in stile etnico e… ma hei, io ci vivo in una casa in stile etnico! E allora ho iniziato ad aggiungere oggetti che potevano accostarsi bene cromaticamente tra di loro: sabbie e pietre colorate, un narghilè, una maschera tribale, un diffusore d’essenze e altri oggetti di cui ignoro la funzione.

E tocco finale: ho inaugurato anche la mia lavagnetta di sughero che ho acquistato per completare il mio home office in fase di allestimento.

This is my first still life of my life.

The plants are the most important element ever. So I chose my succulent that it was forgotten in a corner of house for a ugly vase. I rimedied with a bread wrapping and and a string and now, that the still life is made, my succulent is on a shelf of the living.

And about desert? I thinked about Africa and indigenous populations. I thinked about the objects to furnish an ethnic style house and… but I live in an ethnic style house. So I started to add objects: coloured sands and rocks, an hookan, a tribal mask, an essence speaker and other objects thant I don’t know the utiliy.

And for the first time: my new coarkboard to complete to decorate my homeoffice.

1.JPG

Et voilà, questo è il risultato. Potrete scoprire più nel dettaglio dove ho acquistato i vari oggetti, che ho utilizzato per comporre lo still life, a partire dalla prossima settimana su atmine.

Et voilà, this is the result. You can discover where I bought the objects, that I used to compose my still life, the next week on atmine.

Logo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...