INSTAGRAM MI HA SALVATA

Bentornato! Anche questo sarà uno di quei post in cui parlerò a ruota libera, in cui sarò veramente me stessa e se ci tengo a dirtelo è perchè so già che probabilmente ti potrei anche raccontare di cosa ho mangiato ieri sera a cena, o di quella volta che imparai ad andare a cavallo per i miei 18 anni… come vedi tante cose che per te che mi leggi non centrano nulla, ma che la mia testa strampalata può quasi sicuramente riconoscere come ausiliari per centrare il discorso!

Bene, chiarito tutto questo, oggi voglio parlarti di come Instagram mi ha salvata!

Si, parlo proprio di Instagram e dei suoi 150 caratteri di spazio per scrivere la bio!

All’inizio era solo frustrazione e, se siete utenti di Instagram, sicuramente l’avrete già provata. Frustrazione nel riconoscere che gli altri hanno sempre contenuti super “instragrammabili” (per utilizzare un neologismo strettamente a tema!) e che io invece nella mia vita passata al lavoro, davanti al computer, progettando disegni tecnici e facendo una vita da pendolare, tutta quella bellezza non sapevo dove trovarla.

Ma Instagram non è solo bellezza; è anche entusiasmo, divertimento, colori, esperienza, tentativi… Instagram, da come lo vedo io, è un mondo! E io volevo assolutamente farne parte!

E così iniziai la mia ricerca… Ho iniziato a spulciare profili Instagram fino all’esasperazione trovandomi catapultata in meravigliose ambientazioni nordiche, ho fatto il giro del mondo insieme a ragazze bellissime che immortalavano istanti da sogno con vestiti ultra-griffati, ho sentito il profumo di miriadi di fiori colorati inseriti creativamente in ogni dove e ho persino visto i cibi più strani e calorici del mondo abbinati all’urbanistica della città che li produceva…

Ho vissuto tutto questo in cerca d’ispirazione e della risposta alla domanda “che cosa voglio farne io del mio profilo IG?”.

Una sola risposta era certa: avevo aperto il mio profilo sul tanto chiacchierato social network ai tempi del blog, insieme a tutti gli altri, per promuovere quello che scrivevo. A quel punto realizzai che se la mia filosofia era cambiata con la gestione del blog, allora anche il mio modo di utilizzare quella galleria fotografica doveva adattarsi: OK, quindi Instagram doveva diventare una vetrina del mio lavoro!

Ma dove trovare il materiale da fotografare se ero agli inizi? E poi c’era anche il limite che doveva trattarsi di qualcosa di visuale perchè andava poi pure fotografato!

E così sono arrivata ai colori! I colori fanno parte della mia professione in maniera intrinseca e io non potrei mai svolgere il mio lavoro senza di loro. Li amo così tanto che non ho neanche un colore preferito (si, generalmente è il rosa, ma per quanto concerne casa è tutta un’altra incredibile storia!): ho i periodi e quindi per un lasso di tempo adoro circondarmi di oggetti blu, il mese successivo poi magari sono più orientata al verde e poco dopo magari vado di total black… Sono strana, lo so, ma io sono così!

Detto questo, non mi rimaneva altro che cercare un modo per trasmettere quindi i miei amatissimi colori. Era arrivato il momento di pensare e di trovare qualcosa di bello che unisse i colori (e quindi la mia professione) alla mia vita: i fiori!

Ho trovato che i fiori mi rappresentassero bene: sono allegri ed eleganti, senza contare che ciascuna specie ha il suo mood, come me a seconda della luna! Inoltre, vogliamo parlare della mia smisurata passione per i giardini? Ne trovi un assaggio qui e qui se te li sei persi!

E la bio? E i suoi maledettissimi 150 caratteri? Vogliamo parlarne?

Ma sopratutto: io, povera, piccola e ingenua interior designer, come potevo distinguermi in un mare di offerte tutte uguali?

Partendo dal presupposto che nessuno è uguale agli altri ho allora cominciato un lavoro d’introspezione e iniziato a fare un’analisi di quelli che sono i miei valori, quelli che reputo principali anche nel mio lavoro.

E trovo giusto condividerli con te che mi stai leggendo.

Eccoli qui:

  • Non mi accontento di creare semplicemente degli spazi belli, devono essere anche funzionali. 
  • Il mio animo è da sempre orientato alla sostenibilità e all’ecologia. Principi che cerco di applicare anche nel mio lavoro.
  • Basta con lo stereotipo che l’interior designer è un lusso. I miei servizi sono pensati anche per offrire soluzioni a piccoli budget (considero infatti, anche e sopratutto, progetti di riciclo e altre alternative economiche a seconda delle necessità).
  • Non sono per gli oggetti inutili.
  • Non nutro profondo interesse nel feng-shui, ma che l’arredamento abbia il potere di influenzare il nostro stato d’animo è un dato di fatto.
  • I miei progetti sono concepiti con lo scopo di coadiuvare le interazioni in famiglia, la condivisione e l’ospitalità.

E così sono arrivata a questo!

Instagram.jpg

Dopo la stesura della bio mi sono resa poi conto di come non avessi potuto trovare un tema fotografico migliore. Concordi con me che i fiori e questa luce bianca riescano a trasmettere bene tutto questo?

Mimosa

 

Ecco quindi come ho così finalmente trovato il mio modo di essere su Instagram!

Se ti fa piacere seguimi; in mezzo a tutti questi fiori potrai trovare consigli per arredare, ispirazioni per la tua casa, codici sconto, novità che riguardano il mio biz e le mie offerte e tanto altro…

Mi trovi come @chiarafedeleid e se vuoi puoi usare il mio personalissimo hashtag (#CircondatiDiPiacere) per mostrarmi l’interno della tua casa e chiedermi consigli!

Logo

Annunci

PANTONE: COLORI PRIMAVERA 2017

Rieccoci qui con il nostro consueto appuntamento settimanale!

Quest’anno mi sembra davvero di correre dietro il tempo… Primavera è iniziata ormai da qualche settimana e io vi parlo dei suoi colori di tendenza soltanto ora.

Se vi facessi vedere la mia scaletta editoriale e la mia agenda sicuramente non ci credereste di come, al contrario di quello che faccio vedere, sia una persona organizzata e di quante cose metta in programma… Peccato però che come recita il detto “tra il dire e il fare”… Eh bhe, c’è di mezzo il Salone del Mobile! Si, perchè mi trovo a scrivere questo articolo proprio a ridosso della Design Week e le cose da organizzare e da preparare sono state davvero tantissime. Anzi, a dirla proprio tutta, domani parto e, mentre ho ancora alcune cose da rivedere e sistemare, concludo la stesura dell’articolo che state leggendo. Per cui, se tutto procede secondo i piani, la settimana prossima uscirà un articolo a tema Salone!

Ma, torno a parlare dei colori che Pantone ha decretato di tendenza per questa primavera-estate 2017 e vi mostro subito la palette che l’azienda stessa descrive come un mix di vitalità, relax, e vita all’aria aperta.


pantone-color-swatches-fashion-color-report-fall-2017

I 10 COLORI PANTONE PIU GETTONATI PER LA PRIMAVERA 2017

Dai colori accesi e brillanti a quelli che trasmettono un senso di vicinanza a Madre Terra, la nostra Top Ten per la primavera 2017 ci ricorda le sfumature della natura intorno a noi. Insieme alla New York Fashion Week, il PANTONE Fashion Color Report (Report sui colori della moda) offre una panoramica completa sull’uso dei colori da parte degli stilisti nelle loro collezioni per la primavera 2017. Il PANTONE Fashion Color Report presenta le 10 tonalità più esibite sulle passerelle e diventa la vostra indispensabile guida ai colori per la nuova stagione.

“Una delle tendenze che abbiamo osservato quest’anno è un nuovo senso dell’immaginazione che propone il colore in un contesto diverso da quello tradizionale” ha affermato Leatrice Eiseman, Executive Director del Pantone Color Institute. “Rievocando le sfumature della natura intorno a noi, il Fashion Color Report per la primavera 2017 risveglia un’infinità di emozioni e sensazioni. Dal tepore delle giornate di sole con PANTONE 13-0755 Primrose Yellow alla sensazione rigenerante dell’aria fresca di montagna con PANTONE 18-0107 Kale, fino al desiderio di tuffarsi in acque cristalline con PANTONE 14-4620 Island Paradise, gli stilisti hanno creato combinazioni cromatiche allegre ma al contempo armoniose e precise per incarnare appieno le promesse, la speranza e il desiderio di cambiamento che l’arrivo della primavera porta sempre con sé”.

I colori di tendenza per la primavera 2017 sono:

PANTONE 17-4123 Niagara
Confortevole e rassicurante, Niagara si afferma come il colore predominante della primavera 2017 e guida la classifica del PANTONE Fashion Color Report. Niagara è un blu denim classico che parla al nostro desiderio di disinvoltura e di relax.

PANTONE 13-0755 Primrose Yellow
Diametralmente opposto, Primrose Yellow sprigiona fervore e vitalità. Avvolgendoci con il suo senso di calore immediato, questa tonalità allegra di giallo ci trasporta in un’atmosfera di entusiasmo, buon umore e serenità.

PANTONE 19-4045 Lapis Blue
A trasmetterci ancora più energia è il Lapis Blue. Forte e sicura, questa tonalità intensa di blu è permeata di una profonda radiosità.

PANTONE 17-1462 Flame
Tono arancione tendente al rosso, Flame è amante della compagnia e del divertimento. Sgargiante e vivace, questa sfumatura straordinariamente teatrale aggiunge un tocco di calore ardente alla tavolozza della primavera 2017.

PANTONE 14-4620 Island Paradise
Island Paradise è un piacevole color acqua che rievoca scenari di tutt’altro genere. Fresca tonalità tra il blu e il verde che parla ai nostri sogni di evasione, Island Paradise è l’emblema dei paesaggi tropicali e del nostro desiderio di relax.

PANTONE 13-1404 Pale Dogwood
Sulla scia di questa atmosfera serena si inserisce Pale Dogwood, un rosa pacato e rilassante che crea un’aura di purezza e innocenza. Pale Dogwood è una sfumatura di rosa discreta e delicata che, con il suo morbido tocco, infonde una salutare luminosità.

PANTONE 15-0343 Greenery
Con la sua ventata di freschezza, Greenery è un verde-giallo intenso che parla al nostro bisogno di esplorare, sperimentare e reinventare. Tipico delle chiome verdeggianti, Greenery richiama il bisogno di respirare aria pura, riossigenarsi e attingere nuova linfa.

PANTONE 17-2034 Pink Yarrow
Tropicale e gioiosa, Pink Yarrow è una tonalità eccentrica, che non si può non notare, creata per tentare e stuzzicare. Audace, capace di attirare l’attenzione e passionale, il rosa acceso di Pink Yarrow è un colore accattivante e stimolante che risolleva il morale e mette in circolo l’adrenalina.

PANTONE 18-0107 Kale
Evocativa dei paesaggi naturali e di uno stile di vita sano, Kale è un’altra tonalità tipica delle verdi chiome che, analogamente al più vivace Greenery, rievoca il nostro desiderio di vivere a contatto con la natura. E, proprio come accade in natura, questo verde lussureggiante e fertile si sposa alla perfezione con le tonalità più vibranti della tavolozza.

PANTONE 14-1315 Hazelnut
A completare i colori della primavera 2017 ecco Hazelnut, un tono neutro che non può mancare in questa stagione. Una tinta che riporta alla mente una sensazione di grande vicinanza a Madre Terra. Per nulla pretenzioso e con un intrinseco senso di calore, Hazelnut è un colore di transizione che, con grande disinvoltura, fa da trait d’union tra le stagioni.

Pantone

Vi lascio con il “copia-incolla” di quanto Pantone ha pubblicato sul suo sito ufficiale italiano (link annesso, nel caso in cui vogliate approfondire). D’altra parte non avrei potuto descrivere questi colori meglio di loro!

Trovo questa palette veramente magica. Per me è davvero difficile scegliervi un colore che mi piace più di altri. E voi quale preferite? Cosa ne pensate di questa scelta? Fatemi sapere la vostra opinione; i vostri commenti sono benaccetti!

Io intanto torno a finire la mia valigia e a scegliere l’outfit per domani, magari seguendo proprio questa guida per quanto riguarda la scelta dei colori, perchè no!?

Logo

PANTONE – COLORE DELL’ANNO 2017

Finalmente è giunta la fatidica notizia! Ci stavo pensando già da qualche settimana… Dopo Akzo Nobel, è sempre l’azienda Pantone che ci tiene sulle spine fino a pochi giorni prima del nuovo anno e nel mese di Dicembre sancisce il nuovo colore dell’anno.

La notizia ha già fatto il giro dei media, ma voi sapete già di quale si tratta?

Eccolo qua: colore Greenery, traducibile come un verde prato.

Solitamente il sito italiano di Pantone non presenta questo genere di novità e io fino a questa primavera ho sempre fatto un lavoro di traduzione dall’inglese, per potervi dire il più possibile su quelle che erano le informazioni più importanti a livello cromatico per i vostri interni.

Quest’anno c’è stata però una novità anche a livello di gestione delle informazioni e quindi anche la versione italiana del sito ufficiale ha la sua presentazione per quella che è l’informazione più importante di questi giorni. Quello che farò sarà quindi un semplice atto di “copia e incolla”, ma ricordate che potete comunque trovare tutto qui:

http://store.pantone.com/it/it/

2

Tonalità rivitalizzante e autentica ventata di freschezza, Greenery è il simbolo di nuovi impulsi.

Greenery è una tonalità verde-gialla fresca e frizzante che rievoca i primi giorni di primavera, quando le infinite sfumature di verde della natura si risvegliano, si riaccendono e tornano a essere più belle che mai. Tipico delle chiome verdeggianti e delle distese lussureggianti dei paesaggi naturali, Greenery richiama il bisogno di respirare aria pura, riossigenarsi e attingere nuova linfa.

Greenery è il neutro della natura. Più le persone si sentono schiacciate dalla vita moderna, più forte è il loro desiderio innato di immergersi nella bellezza fisica e nell’armonia intrinseca della natura. Questo cambiamento si traduce nel diffondersi di tutto ciò che è espressione della tonalità Greenery nella nostra vita quotidiana attraverso la pianificazione urbanistica, l’architettura, lo stile di vita e le scelte di design a livello globale. Solitamente relegato ai margini, oggi Greenery torna alla ribalta affermandosi come una tonalità onnipresente, in ogni angolo del mondo.

Greenery, la tonalità che è un inno alla vita, è emblematica della nostra ricerca di passioni personali e di vitalità.

Cos’è il Colore dell’anno PANTONE?

La selezione di un colore simbolico, l’istantanea a colori di quello che avviene nella nostra cultura globale per aiutarci ad esprimere uno stato d’animo e un’attitudine.

ABBINAMENTI DI COLORE GREENERY

La tonalità neutra della natura PANTONE Greenery è un colore versatile, adatto a tutte le stagioni e si presta a numerosi abbinamenti diversi. Come mostrato nelle 10 palette sottostanti, Greenery si abbina a tonalità neutre, brillanti, profonde, pastello, metalliche, nonché ai colori dell’anno 2016 PANTONE, Rose Quartz e Serenity. Queste palette si adattano facilmente ad applicazioni nei settori moda, bellezza, prodotti e grafica.

 

2

3

4

E voi cosa ne pensate di questo colore? Vi piace? Ve lo immaginavate? Era un po’ da aspettarsela questa scelta, ultimamente il verde trionfava su ogni interno. A me questo colore piace davvero tantissimo e ne sono entusiasta! E’ come se riuscisse a rispecchiare in pieno quello che è il mio stato d’animo in questo periodo e quella che è la mia idea di arredamento (adesso che sto maturando una certa coscienza personale, di cui vi terrò aggiornati a brevissimo!). Fatemi sapere le vostre opinioni nei commenti e alla prossima!

Logo

 

COLORI PRIMAVERA-ESTATE 2016

Nonostante le temperature ci facciano dubitare di essere oramai da tempo nella cosiddetta “bella stagione”, come ogni anno Pantone esordisce con il suo report sui colori di tendenza per il periodo primavera-estate.

1

Ecco come Leatrice Eiseman, direttore esecutivo dell’Istituto per eccellenza dei colori, presenta le nuove tendenze.

I colori di questa stagione riguardano regole di cultura e di genere. Tonalità vivide aprono la strada all’eccitazione e all’ottimismo, tuttavia una quieta stabilità prevale nella palette di questa stagione.

I colori di questa collezione ci trasportano alla felicità, in luoghi soleggiati dove possiamo sentirci liberi di esprimere una versione più spiritosa del nostro vero io. Con la nostra cultura ancora circondata da tanta incertezza, stiamo continuando a desiderare quelle sfumature più soffici che ci possono offrire sensazioni di quiete e relax. 

Con grande influenza anche da parte del mondo dell’arte, nuove porte si aprono a livello mondiale e con esse c’è anche il desiderio di staccare dalla tecnologia e di rilassarsi: i progettisti questa stagione hanno gravitato verso una tavolozza che è prima di tutto ad effetto calmante. Rendendo omaggio alla bellezza delle risorse naturali, i colori scelti per questa stagione fungono come veicoli che trasportano chi ne fa ricorso ad un modo di essere più tranquillo, consapevoli di quei luoghi che incoraggiano prima di tutto al relax, seguito da curiosità ed esplorazione.

I progettisti sono stati anche ispirati dal contrasto del design urbano con la vegetazione lussureggiante, arrivando a combinazioni di colori inaspettate e reminiscenti dell’architettura, dei viaggi e della nostalgia. Con la creazione di una palette che rappresenta davvero il mondo in cui viviamo, sia costruito che organico, i progettisti hanno cercato di risvegliare un senso di riflessione, seguito da un’evasione giocosa. Artisti, molti dei quali sono noti per l’uso di colori audaci e di linee e forme piuttosto forti, hanno giocato un ruolo influente negli stili di questa stagione (da Matisse, Picasso e Frank Stella a Esther Stewart e Sam Falls). I progettisti stanno giocando con dichiarazioni coraggiose di colori, che non hanno paura di essere vivaci, ma che allo stesso tempo sono combinati con tinte più tranquille, classiche e naturali.

Per la primavera-estate 2016 non esistono davvero distinzioni percepibili per quanto riguarda la scelta dei colori tra la collezione uomo e donna, entrambi i quali si concentrano sul desiderio di respirare e riflettere, poi giocare.

La proposta della qualità calmante dei colori di questa stagione è guidata dal Rosa Quarzo, un tono attraente ma delicato che esprime compassione e un senso di compostezza. Come un tramonto sereno, una guancia arrossata o un fiore che sboccia, il Rosa Quarzo ci ricorda di riflettere su ciò che ci circonda durante i mesi primaverili e estivi impegnativi, ma spensierati. 

2

Si abbina bene con: Peach Echo, Serenity, Lilac Gray.

La comunità della moda e del design e, di conseguenza, i consumatori, si stanno innamorando dell’arancione per diverse ragioni. Peach Echo è uscito alla ribalta e si tratta di una tonalità che emana qualità amichevoli, che evoca il calore e l’accessibilità. Nella giocosa famiglia dell’arancione si tratta di una tonalità onnicomprensiva ma temperata. 

3

Si abbina bene con: Rose Quartz, Serenity, Lilac Gray.

Arioso e leggero, come la distesa del cielo azzurro sopra di noi, Serenity ci offre un effetto calmante, portando con se una sensazione di sollievo anche in tempi turbolenti. Serenity, un blu spirituale, ci fornisce un senso di connessione naturale con lo spazio.

4

Si abbina bene con: Buttercup, Snorkel Blue, Peach Echo.

Snorkel Blue, un blu d’ispirazione marittima, occupa il suo ruolo nella famiglia delle tonalità navy, ma con un contesto più felice, più energico. Il nome da solo implica una vacanza rilassante e favorisce la fuga. Dalle sue sfumature scaturiscono effetti sorprendenti.

5

Si abbina bene con: Buttercup, Iced Coffee, Peach Echo.

Mentre la maggior parte dei colori scelti per questa collezione è orientata ad una sensazione di calma, a poche tinte è lasciata la possibilità di deviare dal tema e di emergere offrendo contrasti. Con Buttercup i progettisti hanno voluto dare la possibilità a chi se ne circonda di essere trasportato in un posto più felice e più solare, come nei pressi di un faro splendente.

6

Si abbina bene con: Snorkel Blue, Serenity, Lilac Gray.

Limpet Shell, chiaro, pulito e definito, è una tonalità d’acqua che si affaccia verso la famiglia del verde. Suggestivo di chiarezza e freschezza, le sue influenze nitide e moderne evocano una deliberata, consapevole tranquillità.

7

Si abbina bene con: Iced Coffee, Peach Echo, Rose Quartz.

Come nella maggior parte delle collezioni, anche in questa si pone la necessità di disporre di tonalità neutre. Essenzialmente una base, la sottigliezza del sottotono lilla, Lilac Gray, aggiunge un vantaggio distintivo alla classica sfumatura di grigio.

8

Si abbina bene con: Fiesta, Green Flash, Iced Coffee.

La grande energia di Fiesta è eccitante e incoraggia l’esplorazione da parte dello spirito libero in luoghi sconosciuti, ma accoglienti. Un forte e focoso rosso dalla base gialla, il vivido Fiesta fornisce un netto contrasto con la calma, la natura più morbida della palette di questa stagione.

9

Si abbina bene con: Snorkel Blue, Green Flash, Limpet Shell.

Un colore di transizione che ci porterà attraverso le stagioni, Iced Coffee si presenta come un’altra valida tonalità neutra di questa collezione. Con le sue qualità naturali tipiche della terra, la morbidezza e la finezza di Iced Coffee crea una stabile base quando viene combinata con il resto della gamma di colori proposta. 

10

Si abbina bene con: Rose Quartz, Serenity, Lilac Gray.

Green Flash invita chi se ne circonda a esplorare, alla fuga, alla vita mondana e irradia possibilità di abbinamento con il resto della gamma di colori presentati in maniera inaspettata, ma serena. La popolarità di questa brillante tonalità rappresenta la persistenza della natura anche negli ambienti urbani, una tendenza che continua a ispirare i designer. 

11

Si abbina bene con: Snorkel Blue, Serenity, Limpet Shell.

E voi, da quale colore siete stati conquistati? A me piacciono tantissimo Peach Echo e Fiesta, davvero molto estivi!

DESIGN TIME Dicembre 2015 #2

Anche oggi sono pronta per partecipare all’appuntamento mensile di Design Time! Il tema proposto è: un colore per il Natale. E non perdo tempo per presentarvi la moodboard con cui partecipo all’evento: una selezione di immagini per rendere l’idea di quella che sarebbe la mia palette natalizia ideale!

Cinque sono i colori che compongono la mia palette: per il mio Natale infatti avrei scelto dei colori abbastanza insoliti come l’azzurro e il rosa pastello (potevamo non rendere omaggio alla proposta di Pantone!?) accostati a tocchi di elegante nero, per poi illuminare il tutto con toni più tradizionali come l’oro e il bianco. Nella mia moodboard potrete ovviamente vedere il risultato dell’accostamento cromatico.

Moodboard

Foto 1 I 2 I 3 I 4 I 5 

Cosa ne pensate? Voi siete stati più tradizionalisti o avete invece azzardato con colori più particolari? Se siete curiosi di vedere altre proposte cromatiche per il Natale seguite l’evento di Design Time!

Design Time

 

Design Time è una rubrica mensile di un piccolo gruppo di blogger italiane che si sono date appuntamento per scambiare idee e ispirazioni intorno allo stesso tema. Ogni mese un tema nuovo, ogni mese nuove ispirazioni. Benvenuti!