MICRO-TREND: OCCHIO ALL’ARREDO

Rieccoci al primo lunedi del mese: l’appuntamento a cui essere presente se vuoi essere al passo con le tendenze in fatto d’arredamento.

Devo essere sincera e dirti che è da un po che non spulcio qualche rivista d’interior a causa del carico di lavoro che (fortunatamente) in questo periodo si è accumulato sulla mia scrivania.

Dunque, aspettando le domeniche al mare come occasione per sfogliare qualche magazine del settore sotto l’ombrellone, mi sono tenuta aggiornata con le magiche gallerie di Pinterest.

Eh si, Pinterest non sbaglia un colpo (non mi stancherò mai di ripeterlo) e come professionista lo consiglio anche ai miei clienti, perchè sicuramente le riviste costose propongono moltissimo materiale di qualità, ma usufruire di questo social in maniera critica ti permetterà di tenere alto il livello d’ispirazione e di rimanere comunque aggiornato, senza perderti nessuna novità.

Allora, vuoi sapere quale trend ho individuato io?

7 by Zana Products

Via Zana Products

Il tema occhi!

All’inizio erano solo quelli della Fornasetti, quelli della cantante lirica Lina Cavalieri di cui il noto artista si era follemente innamorato. Solo… per non parlare in questo articolo di quanto materiale e di quanti progetti la collezione più eclettica del mondo possa contare.

9.jpg

Un po magici, un po misteriosi, possiamo dire quasi esoterici gli occhi stanno prendendo piede come motivi ornamentali con cui decorare tessuti, federe per cuscini e addirittura stampe.

2 by Viciously CYD

Via Viciously CYD

3 by Mommo Design

Via Mommo Design

4 by Day Jobs And Dreams

Via Day Jobs and Dreams

5 by Wanelo

Via Wanelo

6 by Bustle

Via Bustle

10 by SF Girl By Bay

Via SG Girl By Bay

Sicuramente si tratta di un trend che sta invadendo anche il settore moda. Tanto per fare un esempio la mitica Chiara Ferragni è sul pezzo ormai già da tempo, tanto da averlo fatto il suo marchio.

Chiara Ferragni

Sul web inoltre ci sono tantissime risorse gratuite che puoi scaricare e stampare. Basta poi aggiungere una cornice semplice, oppure qualche washi-tape: in questo modo potrai portare questa tendenza all’interno di casa tua.

Se lo fai, ti invito a condividere la foto sul social che preferisci e taggarmi. In questo modo potrò capire se le tendenze che seleziono mese per mese sono di tuo gradimento!

E non dimenticare di commentare anche qui sotto come al solito per farmi sapere cosa pensi di questa tendenza: se ti piace, se la usi nell’arredo o nell’abbigliamento, se preferisci altri motivi decorativi…

Logo

Annunci

PANTONE: COLORI PRIMAVERA 2017

Rieccoci qui con il nostro consueto appuntamento settimanale!

Quest’anno mi sembra davvero di correre dietro il tempo… Primavera è iniziata ormai da qualche settimana e io vi parlo dei suoi colori di tendenza soltanto ora.

Se vi facessi vedere la mia scaletta editoriale e la mia agenda sicuramente non ci credereste di come, al contrario di quello che faccio vedere, sia una persona organizzata e di quante cose metta in programma… Peccato però che come recita il detto “tra il dire e il fare”… Eh bhe, c’è di mezzo il Salone del Mobile! Si, perchè mi trovo a scrivere questo articolo proprio a ridosso della Design Week e le cose da organizzare e da preparare sono state davvero tantissime. Anzi, a dirla proprio tutta, domani parto e, mentre ho ancora alcune cose da rivedere e sistemare, concludo la stesura dell’articolo che state leggendo. Per cui, se tutto procede secondo i piani, la settimana prossima uscirà un articolo a tema Salone!

Ma, torno a parlare dei colori che Pantone ha decretato di tendenza per questa primavera-estate 2017 e vi mostro subito la palette che l’azienda stessa descrive come un mix di vitalità, relax, e vita all’aria aperta.


pantone-color-swatches-fashion-color-report-fall-2017

I 10 COLORI PANTONE PIU GETTONATI PER LA PRIMAVERA 2017

Dai colori accesi e brillanti a quelli che trasmettono un senso di vicinanza a Madre Terra, la nostra Top Ten per la primavera 2017 ci ricorda le sfumature della natura intorno a noi. Insieme alla New York Fashion Week, il PANTONE Fashion Color Report (Report sui colori della moda) offre una panoramica completa sull’uso dei colori da parte degli stilisti nelle loro collezioni per la primavera 2017. Il PANTONE Fashion Color Report presenta le 10 tonalità più esibite sulle passerelle e diventa la vostra indispensabile guida ai colori per la nuova stagione.

“Una delle tendenze che abbiamo osservato quest’anno è un nuovo senso dell’immaginazione che propone il colore in un contesto diverso da quello tradizionale” ha affermato Leatrice Eiseman, Executive Director del Pantone Color Institute. “Rievocando le sfumature della natura intorno a noi, il Fashion Color Report per la primavera 2017 risveglia un’infinità di emozioni e sensazioni. Dal tepore delle giornate di sole con PANTONE 13-0755 Primrose Yellow alla sensazione rigenerante dell’aria fresca di montagna con PANTONE 18-0107 Kale, fino al desiderio di tuffarsi in acque cristalline con PANTONE 14-4620 Island Paradise, gli stilisti hanno creato combinazioni cromatiche allegre ma al contempo armoniose e precise per incarnare appieno le promesse, la speranza e il desiderio di cambiamento che l’arrivo della primavera porta sempre con sé”.

I colori di tendenza per la primavera 2017 sono:

PANTONE 17-4123 Niagara
Confortevole e rassicurante, Niagara si afferma come il colore predominante della primavera 2017 e guida la classifica del PANTONE Fashion Color Report. Niagara è un blu denim classico che parla al nostro desiderio di disinvoltura e di relax.

PANTONE 13-0755 Primrose Yellow
Diametralmente opposto, Primrose Yellow sprigiona fervore e vitalità. Avvolgendoci con il suo senso di calore immediato, questa tonalità allegra di giallo ci trasporta in un’atmosfera di entusiasmo, buon umore e serenità.

PANTONE 19-4045 Lapis Blue
A trasmetterci ancora più energia è il Lapis Blue. Forte e sicura, questa tonalità intensa di blu è permeata di una profonda radiosità.

PANTONE 17-1462 Flame
Tono arancione tendente al rosso, Flame è amante della compagnia e del divertimento. Sgargiante e vivace, questa sfumatura straordinariamente teatrale aggiunge un tocco di calore ardente alla tavolozza della primavera 2017.

PANTONE 14-4620 Island Paradise
Island Paradise è un piacevole color acqua che rievoca scenari di tutt’altro genere. Fresca tonalità tra il blu e il verde che parla ai nostri sogni di evasione, Island Paradise è l’emblema dei paesaggi tropicali e del nostro desiderio di relax.

PANTONE 13-1404 Pale Dogwood
Sulla scia di questa atmosfera serena si inserisce Pale Dogwood, un rosa pacato e rilassante che crea un’aura di purezza e innocenza. Pale Dogwood è una sfumatura di rosa discreta e delicata che, con il suo morbido tocco, infonde una salutare luminosità.

PANTONE 15-0343 Greenery
Con la sua ventata di freschezza, Greenery è un verde-giallo intenso che parla al nostro bisogno di esplorare, sperimentare e reinventare. Tipico delle chiome verdeggianti, Greenery richiama il bisogno di respirare aria pura, riossigenarsi e attingere nuova linfa.

PANTONE 17-2034 Pink Yarrow
Tropicale e gioiosa, Pink Yarrow è una tonalità eccentrica, che non si può non notare, creata per tentare e stuzzicare. Audace, capace di attirare l’attenzione e passionale, il rosa acceso di Pink Yarrow è un colore accattivante e stimolante che risolleva il morale e mette in circolo l’adrenalina.

PANTONE 18-0107 Kale
Evocativa dei paesaggi naturali e di uno stile di vita sano, Kale è un’altra tonalità tipica delle verdi chiome che, analogamente al più vivace Greenery, rievoca il nostro desiderio di vivere a contatto con la natura. E, proprio come accade in natura, questo verde lussureggiante e fertile si sposa alla perfezione con le tonalità più vibranti della tavolozza.

PANTONE 14-1315 Hazelnut
A completare i colori della primavera 2017 ecco Hazelnut, un tono neutro che non può mancare in questa stagione. Una tinta che riporta alla mente una sensazione di grande vicinanza a Madre Terra. Per nulla pretenzioso e con un intrinseco senso di calore, Hazelnut è un colore di transizione che, con grande disinvoltura, fa da trait d’union tra le stagioni.

Pantone

Vi lascio con il “copia-incolla” di quanto Pantone ha pubblicato sul suo sito ufficiale italiano (link annesso, nel caso in cui vogliate approfondire). D’altra parte non avrei potuto descrivere questi colori meglio di loro!

Trovo questa palette veramente magica. Per me è davvero difficile scegliervi un colore che mi piace più di altri. E voi quale preferite? Cosa ne pensate di questa scelta? Fatemi sapere la vostra opinione; i vostri commenti sono benaccetti!

Io intanto torno a finire la mia valigia e a scegliere l’outfit per domani, magari seguendo proprio questa guida per quanto riguarda la scelta dei colori, perchè no!?

Logo

TENDENZE 2017

Sono tornata! Il mio febbraio è stato caratterizzato da tanto lavoro lontano dalla carta e dal computer, ma ora sono di nuovo qua, in questo salottino che sento così familiare e di cui sinceramente iniziavo a sentirne la nostalgia.

Appena ho aperto il blog per scrivere questo articolo mi sono sentita un po disorientata a dire la verità. Mi sono spaventata davanti al pensiero di avere scritto un solo post con l’inizio del nuovo anno; poi ho riletto i buoni propositi e mi sono un po tranquillizzata… Ho fatto un respiro profondo e mi sono chiesta “E adesso?”.

Mi sono resa conto che quest’anno non vi ho ancora parlato di tendenze, l’argomento che più mi sta a cuore e che mi aveva spinto ad aprire questo spazio virtuale. Allora riprendo da qui: vi presento le principali tendenze del settore arredo per questo 2017.

Eccoli riassunti in questa lista illustrata!

Gli anni ’80 rivisitati in chiave moderna, quindi laccato, lucido, glossy e tanto colore.

1 by Apartment Therapy

Via Apartment Therapy

✎ Anche i materiali nobili scoprono l’effetto materico, sfoggiando interessanti textures decorative.

2 by Be hang Fabriek

Via Be Hang Fabriek

✎ Il tapestry: ovvero la tappezzeria che prende ispirazione dalle passerelle (sopratutto damascati e passamanerie).

3 by Adrienne Roberts

Via Adrienne Roberts

✎ Lo stile neo-coloniale (sopratutto con la paglia di Vienna) e lo stile vintage.

4 by Brown Dress With White Dots

Via Brown Dress With White Dots

✎ Tanto colore.

5 by Feed Puzzle

Via Feed Puzzle

✎ Oggetti d’arredo di produzione artigianale.

6 by Mr Colmar

Via Mr Colmar

Arredi “in&out”: cioè mobili che possono essere collocati e utilizzati sia in spazi aperti (come il giardino), sia negli interni.

7 by Desainer

Via Desainer

Multitasking: oggetti che assolvono a più funzioni, per esempio tavoli-contenitori…

8 by Apartment Therapy

Via Apartment Therapy

Stile raw: effetto grezzo e non finito che celebra la bellezza dell’imperfetto.

9 by Coco Lapine Design

Via Coco Lapine Design

Stile wild con i suoi materiali naturali.

10 by Top Home Decorator

Via Top Home Decorator

Stile geometrico.

11 by Studio Salaris

Via Studio Salaris

✎ Il marmo.

12 by Murals Wallpaper

Via Murals Wallpaper

Stile etnico.

13 by Deconome

Via Deconome

Stile scandinavo.

14 by Nyde

Via Nyde

Stile gipsy.

15 by Shop Style

Via Shop Style

Stile orientale.

16 by Little Piece Of Me

Via Little Piece Of Me

✎ L’ultrapattern, con i suoi giochi grafici.

17 by Academy Tiles

Via Academy Tiles

✎ L’arredo che si ispira all’arte: dipinti, sculture, film e altro ancora diventano lo spunto per la progettazione di tessuti, mobili, tappezzerie…

18 by Mrs Matott

Via Mrs Matott

Vi sareste mai aspettati di ritrovare anche nel 2017 buona parte delle tendenze arredo che hanno spopolato l’anno scorso!? Per fortuna l’interior design non ha gli stessi ritmi della moda!

E ora che sapete quali sono i segreti per interni di tendenza, non mi resta che augurarvi buona progettazione!

Logo

WALL HANGING

E dopo avervi presentato le carte da parati, oggi trattiamo di un’altra tendenza legata alla decorazione dei muri domestici: i wall hanging, letteralmente “arazzi da parete“.

Li abbiamo visti spopolare ovunque (Pinterest, Instagram, riviste…) e io personalmente non posso che parlarvene con tanti cuoricini che aleggiano intorno al mio home-office che, a proposito, vi presenterò presto!

Ma tornando a noi e ai nostri wall hangings, si tratta di decorazioni macramè di diverso tipo da appendere ai muri che prendono origine dallo stile bohémien (ecco perchè li adoro!) degli anni ’70.

Il macramè, per chi non ne avesse mai sentito parlare, è un’antica arte tessile che consiste nell’intrecciare, con tecniche differenti, fibre di non importa quale genere.

Questi wall hanging possono presentarsi con forme e colori di diverso genere: i più diffusi sono solitamente nella versione color avorio con lunghe frange (in vero stile bohémien, appunto), oppure in colori sgargianti e in genere in lana che riportano motivi tribali o geometrici (più in versione etnica, invece).

1-by-teddy-and-wool

Via Teddy and Wool

2-by-the-whoot

Via The Whoot

4-by-bermuda-dream

Via Bermuda Dream

3-by-100-layer-cake-let

Via 100 Layer Cake-let

5-by-macro-macrame

Via Macro Macrame

Purtroppo però non sono riuscita a recuperare altre informazioni su questo splendido must-have. Al contrario però, su internet dilagano un sacco di DIY per potersi cimentare in questa splendida tecnica e, per chi proprio è allergico a tutto ciò che ha a che fare con la manualità, non mancano gli e-commerce pronti a realizzarne uno su misura.

Purtroppo io al momento non ne possiedo neanche uno, ma rientra nella mia wish-list. Magari potrei aspettare Natale per vedere se qualcuno penserà di regalarmelo e in caso contrario tornare a ponderare l’acquisto con il nuovo anno.

E tu, lo hai già un wall hanging? Lo hai acquistato, o creato con le tue mani? Nel caso tu facessi parte della schiera dei miei lettori più creativi, se vuoi puoi suggerirci il procedimento che hai usato per crearlo!

Logo

LA CARTA DA PARATI

Una tendenza che sta facendo faville in questo periodo e di cui non ho ancora avuto occasione di parlarvi è quella delle carte da parati.

Si tratta di una soluzione economica e veloce per dare carattere alle pareti di casa che spesso risultano anonime. Oltre ad essere un metodo pratico, in quanto spesso queste carte da parati sono anche lavabili, è anche universale, perchè può essere adottato anche in ambienti umidi, come la cucina o addirittura il bagno.

Di gran moda già negli anni ’60 / ’70, ha il vantaggio di durare davvero a lungo (fino a 10 anni) a differenza del normale intonaco che ogni 2/3 anni deve invece essere ripassato.

1

Sebbene le più diffuse sono realizzate in carta o stoffa, i materiali di cui si compongono possono essere anche PVC, fibra di vetro, nylon, vinile, o altro ancora. La carta presenta il vantaggio di poter essere colorata in più modi e dura anche a lungo. Le carte da parati in tessuto non tessuto (juta, cotone, lino, bambù, seta…) invece riducono la necessità di manutenzione e talvolta possono anche essere dipinte a mano.

2

Esistono poi anche carte da parati antisismiche che hanno il potere di conferire all’immobile una soglia di resistenza più alta di fronte ad un fenomeno di terremoto, garantendo così anche una quantità di tempo maggiore per l’evacuazione dell’edificio.

Viste le caratteristiche tecniche, si può passare all’aspetto estetico. Le finiture da poter scegliere sono pressoché infinite e adatte a qualsiasi stile: opache, lucide, con motivi floreali, ad effetto legno, disegni e colori vari… Tra le novità abbiamo anche le carte da parati 3D.

sofa in weißer wohnung - sofa in a loft apartment

Una soluzione molto simile a quella delle carte da parati può essere anche quella dei fotomurali. Qui non si parla più solo di pattern o motivi riproducibili su un’intera stanza, ma piuttosto di gigantografie più adatte a coprire superfici più piccole, come una singola parete. Si tratta della soluzione ideale se in casa non disponete di superfici murali sufficientemente libere, ma volete comunque rendere più attraente una parete che altrimenti risulterebbe troppo anonima. Hanno inoltre il vantaggio di poter essere staccati e riattacati.

4

Se anche voi volete decorare casa ricorrendo alle carte da parati o ai fotomurali vi consiglio allora di visionare il sito dell’azienda PIXERS. Si tratta di un e-commerce che lavora con le immagini in generale e sul sito infatti potete trovare carte da parati, quadri, poster e stickers. In particolare, nella sezione PIXERS carte da parati c’è da rifarsi letteralmente gli occhi!

La possibilità di scelta è davvero enorme e c’è letteralmente da perdersi, oltre al fatto che offrono la possibilità di caricare anche delle foto personali. Mettono inoltre a disposizione un servizio attraverso il quale caricare le immagini delle proprie stanze che si vogliono decorare per aiutare i clienti a farsi un’idea del risultato finale. Un’idea davvero utile!

3

PIXERS inoltre accetta resi fino a 365 giorni, assiste i clienti in 11 lingue, spedisce a livello globale e utilizza solo materiali ecologici.

Logo